English Deutsch Italiano Português Română Hrvatski


person-looking-at-directions-3297280-2

Fare delle scelte è difficile. Periodo. Tuttavia, nel secondo post della serie "Il lavoro di tutta una vita ", Jana ci aiuta a pensare alle nostre scelte di vita in un modo da mettere Dio proprio al centro!

Il lavoro di tutta una vita: fare una scelta.

Fare una scelta è sempre stata una delle cose più difficili e frustranti che abbia dovuto fare. Ci sono persone che prendono decisioni facilmente. Non sono una di loro. Ma ogni tanto ci troviamo di fronte a una decisione difficile da prendere, e non abbiamo idea di come trovare il modo migliore per farlo. Spesso, queste scelte sono legate alla scelta di un posto dove studiare, trovare lavoro, diventare un missionario, cercare di capire i tuoi punti di forza e talenti unici, trovare un coniuge o lasciare la tua casa.

Diciamo la verità. Nessuno vuole vivere una vita noiosa e semplice solo perché "è così che va fatto". Nel profondo di noi stessi abbiamo la certezza che esiste uno scopo per cui Dio ci ha creati. Ed è vero. Dio stesso dice: "Noi infatti siamo opera sua, creati in Cristo Gesù per le buone opere che Dio ha precedentemente preparato, perché le compiamo.". (Ef 2:10) Secondo questo e molti altri versetti della Bibbia Dio ha un piano, Lui ha un posto per te!

Grandioso ! Lo sappiamo, vero? Ne abbiamo sentito parlare così spesso dai nostri pastori al Sabato , e quasi ci frustra perché, COME posso capire QUAL è quel posto o cosa dovrei fare e dedicare la mia vita ? Non ho pregato, persino anche pianto per questo? Non ho provato a trovare risposte nella Bibbia?

person-holding-compass-691637

Queste sono domande che ho anche posto. Sono fermamente convinta che Dio ha il miglior piano per tutti e che tutti dovrebbero trovare il loro posto nel piano di Dio e usare il loro potenziale al massimo. Desidero condividere alcuni pensieri che ho scoperto osservando e analizzando la mia vita e quella degli altri.

Sì, dovresti continuare a pregare e cercare la volontà di Dio nella Bibbia, troverai le risposte lì! Allo stesso tempo, è molto, molto importante essere onesti con se stessi e rispondere alle seguenti domande in modo onesto.

1. Credo davvero che Dio voglia che io sia felice? Credo che sappia meglio ciò di cui ho bisogno?
2. Voglio davvero essere in un posto dove Dio vuole che io sia, con tutto il mio cuore?
3 . Sono pronto a cambiare i miei piani se Dio vuole che lo faccia ?

Queste domande sono così importanti perché mostrano la nostra relazione con Dio e tutto inizia da lì. Se non abbiamo una relazione basata sulla fiducia con Dio o Lo vediamo come un Padre amorevole (forse in teoria lo facciamo, ma sto parlando della realtà), non possiamo scegliere la Sua volontà per la nostra vita perché non è quello che vogliamo . Le risposte a queste domande influiscono direttamente sulle nostre azioni e sulle nostre scelte. A volte preghiamo per avere la guida di Dio, ma allo stesso tempo abbiamo paura che Egli darà qualcosa che non ci piace o che non vogliamo.

Cosa succede se non riesco a rispondere a queste domande in modo positivo? Significa che Dio non può guidarmi, e non ho speranza? Fare una scelta è difficile. Ma possiamo iniziare con poco. Ci rendiamo conto che non c'è molto controllo su questa vita. L'unica cosa che possiamo controllare è ciò che scegliamo. Possiamo sempre fare una scelta, anche se le risposte alle domande sopra riportate sono negative. Possiamo ancora scegliere di dire: Dio, non mi fido di te, non voglio darti i miei sogni, non sono sicuro che il tuo piano sia il migliore, ma voglio volerlo. Oggi ho scelto di volere e desiderare la tua volontà nella mia vita. Non ho forza e volontà per farlo, ma te lo do, per quanto posso.

brown-book-page-1112048

Con la nostra scelta possiamo accettare o rifiutare le benedizioni di Dio, essere uno strumento nelle sue mani o fermare il suo potere nelle nostre vite. La nostra scelta non è la forza per il cambiamento, è Dio che ci cambia, quando scegliamo di permetterGli di cambiarci.

Alcuni di noi possono dare una risposta positiva a queste domande, ma non abbiamo ancora la minima idea di cosa fare. Spesso, dobbiamo solo prendere una decisione e fare un passo avanti da qualche parte, confidando che Dio aprirà o chiuderà le porte e ci farà sapere, perché, Lui lo farà. A volte, siamo costretti ad aspettare pazientemente, a continuare a pregare e a cercare risposte. Forse per molto tempo. A volte al nostro "perché" non c'è risposta. A volte la risposta è semplicemente: fidati di me.

Questo è ciò che ho imparato negli ultimi anni, quando Dio mi ha aperto e chiuso delle porte. A volte ho pregato in preghiera con timore:

Dio, la tua via, non la mia.

E infatti, è stata la sua via . La mia strada era andare in una scuola missionaria, poi diventare un insegnante di biologia. La mia strada era di fare il mio piano, condurre la mia vita e fare quello che sento sia giusto fare. Ma la Sua strada per me è stata quella di studiare all'università, di essere un’ insegnante di informatica, di guidare un meraviglioso gruppo di giovani e sperimentare il suo amore e la sua pazienza nel far crescere il mio carattere per l'eternità. È dura, direi molto dura. Ed è la cosa più appagante che ho vissuto. Ma inizia sempre con piccole scelte; dire quella preghiera, essere onesti e lasciare che Dio faccia il resto.


Dal momento in cui Jana Jansone si è innamorata di Gesù sono trascorsi quasi 11 anni - i migliori anni della sua vita. Per ora, il suo ministero principale sta portando IMPATTO in Lettonia e sta servendo nella sua chiesa locale. Si è laureata all'Università della Lettonia quest’ estate e ora lavora come insegnante di informatica nella scuola pubblica. Ama il suo lavoro con tutto il cuore.